Fattori di conversione in energia primaria dell'energia da teleriscaldamento

Con nota dell'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia di data 20 settembre 2016, sono stati forniti chiarimenti in merito ai fattori di conversione in energia primaria dell'energia da teleriscaldamento da utilizzarsi in sede di verifica delle prestazioni energetiche degli edifici.
Nel dettaglio, in linea con le indicazioni fornite anche dal Ministero dello Sviluppo Economico, è stato previsto che, nelle more della procedura di accreditamento dei soggetti preposti a comprovare i fattori di conversione dei singoli impianti di teleriscaldamento, le società interessate possono auto dichiarare e pubblicare sui loro siti i fattori di conversione in energia primaria da utilizzarsi ai fini delle valutazioni delle prestazioni degli edifici.

Tale procedura viene adottata in via provvisoria e potrà essere applicata sino ad un termine massimo di 60 giorni dal momento in cui risulti disponibile la procedura di certificazione dei fattori di conversione prevista ai sensi del d.m. 26 giugno 2015 (Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e dei requisiti minimi degli edifici).

 
Fonte: APRIE

Scarica l'allegato:
 Lettera Teleriscaldamento